Grandi riconoscimenti per Inner Me, soundtrack contribute by Joe Schievano

Un successo continuo e da tutto il mondo per Inner me, il nuovo documentario diretto da Antonio Spanò e con la sceneggiatura e produzione di Giacomo Spanò.
Joe Schievano

Joe Schievano

 

Ha contribuito alla creazione della colonna sonora, il compositore Joe Schievano con vari brani, tra i quali quello di apertura del film.

 

Citando solo alcuni dei più recenti riconoscimenti:

  • Vincitore del primo premio come Miglior Corto al Barcelona Planet Film Festival
  • Primo premio nella sezione corti all’Alessandria film Festival. 
  • Menzione speciale al Sima Los Angeles per il pluripremiato Inner Me 

“Seguendo il vagabondare curioso di una ragazzina tra mercati affollati, mattatoi, fornaci e cacciatori di pipistrelli, incontriamo tre donne; le loro vite narrano la durezza di nascere donna e di essere sorde in una società che è ostile dell’una e dell’altra condizione”.

Girato presso la comunità dei sordi del Butembo, Nord Kivu, R.D.Congo. Le storie di Immaculée, Sylvie e Stuka sono storie di ogni giorno, di quotidiana fatica e di lotta contro soprusi e sopraffazioni.
Ma nella loro condizione di ultime tra gli ultimi, queste donne raccontano, anche e soprattutto, la caparbia volontà di riafferrare ogni mattina i fili incerti del loro destino.

Questa è una nota del regista:

“Inner Me è la nostra voce interiore. Quella voce che è così chiara dentro di noi ma così difficile da esprimere. Dentro ogni essere umano, indipendentemente dalle sue caratteristiche fisiche e caratteriali, risiede la voce del pensiero, l’Inner Me. Comunicare e creare relazioni sono necessità primarie per ognuno di noi; come regista mi sento spinto a raccontare storie che esprimano le sfide e le difficoltà che si compiono nel tentativo di comunicare agli altri il nostro mondo interiore, quello che pensiamo, quello che sentiamo e che desideriamo. Queste battaglie influenzano la nostra relazione con il mondo esterno.I sordi in questo senso diventano il paradigma di quanto sia difficile comunicare il nostro Inner Me.”

Giacomo e Antonio Spanò, Joe Schievano e Chiara Andrich

 

 

 

Per avere più notizie: Inner me

 

Copia “Inner Me” e Soundrivemotion, musica e atmosfere nel nuovo film di Antonio Spanò

Dopo “The Silent Chaos”, girato in Congo, ecco “Inner me”, il nuovo documentario diretto da Antonio Spanò e con la sceneggiatura e produzione di Giacomo Spanò. Girato presso la comunità dei sordi del Butembo, Nord Kivu, R.D.Congo.

“Seguendo il vagabondare curioso di una ragazzina tra mercati affollati, mattatoi, fornaci e cacciatori di pipistrelli, incontriamo tre donne; le loro vite narrano la durezza di nascere donna e di essere sorde in una società che è ostile dell’una e dell’altra condizione”.

Le storie di Immaculée, Sylvie e Stuka sono storie di ogni giorno, di quotidiana fatica e di lotta contro soprusi e sopraffazioni.

Ma nella loro condizione di ultime tra gli ultimi, queste donne raccontano, anche e soprattutto, la caparbia volontà di riafferrare ogni mattina i fili incerti del loro destino.

Questa è una nota del regista:

“Inner Me è la nostra voce interiore. Quella voce che è così chiara dentro di noi ma così difficile da esprimere. Dentro ogni essere umano, indipendentemente dalle sue caratteristiche fisiche e caratteriali, risiede la voce del pensiero, l’Inner Me. Comunicare e creare relazioni sono necessità primarie per ognuno di noi; come regista mi sento spinto a raccontare storie che esprimano le sfide e le difficoltà che si compiono nel tentativo di comunicare agli altri il nostro mondo interiore, quello che pensiamo, quello che sentiamo e che desideriamo. Queste battaglie influenzano la nostra relazione con il mondo esterno.I sordi in questo senso diventano il paradigma di quanto sia difficile comunicare il nostro Inner Me.”

Soundrivemotion ha collaborato alla creazione e produzione della colonna sonora e al sound design.

Joe Schievano e Simone Chivilò

Joe Schievano e Simone Chivilò

Per avere più notizie: Inner me

Per Supportare il film: campagna Kickstarter

Emma Kirkbye e Jacob Lindberg: Catturare i suoni dei grandi

Emma Kykby-Jacob Lindberg

Il progetto Musica antica in casa Cozzi, organizzato dalla Fondazione Benetton e da Alma Musica Quattro33 hanno presentato Emma Kirkbye e Jacob Lindberg in concerto.

Un invito a scoprire la soprano inglese in “Like as the Lute”, un viaggio nel mondo della song rinascimentale inglese nei suoi rapporti con la musica spagnola e l’aria italiana: da Dowland a Caccini, passando attraverso le pagine suggestive di Mudarra e Merula. Al suo fianco, uno dei liutisti più raffinati oggi nel mondo, il pluripremiato musicista svedese Jakob Lindberg.

 

Nota per la straordinaria purezza della voce, Emma Kirkby vanta una vasta produzione discografica che comprende la prima registrazione assoluta, con la Royal Academy Baroque Orchestra, del Gloria di Händel, e le registrazioni di diverse cantate di Bach.

Soundrivemotion, che oltre alla creazione e produzione di musica originale si occupa di suono e musica a 360°, ha avuto l’onore di “catturare” queste sonorità con una postazione di registrazione mobile di alto livello e gestendo la post produzione del lavoro.

Nuova Musica in arrivo con Maria Roveran e Joe Schievano

 

Maria Roveran – Joe Schievano

L’attrice Maria Roveran, co protagonista con Margherita Buy nel film presentato al Festival del Cinema di Venezia  “Questi Giorni” di Giuseppe Piccioni, insieme a Joe Schievano, compositore e musicista nonchè fondatore di Soundrivemotion, sono in procinto di realizzare un album di nuove canzoni con i testi interamente scritti dall’attrice. Dopo l’esperienza di “Alle Profonde Origini delle Rughe Profonde”, album presentato in concomitanza con l’uscita del film Piccola Patria diretto da Alessandro Rossetto e interpretato da Maria, anche questo lavoro sarà presentato in live performances anche durante la presentazione di nuovi film presto in uscita, interpretati da Maria.

Stay Tuned!

Maria Roveran FB page

Soundrivemotion Award Sole Luna doc Film Fest 2016

Soundrivemotion Award al Sole Luna doc Film Fest 2016

Soundrivemotion AwardSeconda edizione del premio alla miglior colonna sonora al Sole Luna Doc Film Festival 2016, edizione di Treviso. Il presidente della giuria e fondatore di Soundrivemotion Joe Schievano insieme ai giurati Corrado Ceron (Film maker), Renzo di Renzo (Creative director, scrittore), Brando Fioravanzi (giornalista on line), Paola Gallo(Musicologa e musicista), Cristiana Sparvoli (redattrice, scrittrice) e Paolo Steffan (musicista), consegna il premio al regista Alessandro Negrini per il suo film “Tides. A history of lives and dream lost and found (some broken)”.

Soundrivemotion Award 2016 Sole Luna Doc Festival

Hotel Excelsior, Lido di Venezia, 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, grazie alla Treviso Film Commission, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Sole Luna Treviso Doc Film Festival.

Joe Schievano

Chiara Andrich, Andrea Mura e Giovanni Joe Schievano

I direttori artistici Chiara Andrich e Andrea Mura hanno presentato tutto il programma, le iniziative e gli eventi della nuova edizione che si terrà a Treviso dall’11 al 18 settembre.

Giovanni Schievano, fondatore di Soundrivemotion ha presentato la nuova edizione 2016 del “Soundrivemotion Award”.

Una giuria premierà la miglior colonna sonora dei lavori in concorso, con l’intento di valorizzare l’universo sonoro presente negli audiovisivi.

Non si tratterà di un giudizio soggettivo sulla musica soltanto “più bella” ma sulla somma di una serie di parametri che prevede: Coerenza con l’argomento, capacità evocativa e “sound design”, inteso nelle varie azioni di utilizzo di ambientazione sonora che caratterizzano e trasmettono anch’esse emozioni ed informazioni.

Questo l’elenco dei giurati:

Giovanni Schievano: presidente della giuria, compositore, esperto di comunicazione.

Corrado Ceron: filmaker, musicista.

Renzo di Renzo: direttore Creativo, docente universitario, scrittore.

Brando Fioravanzi: giornalista on line, conoscitore di colonne sonore.

Paola Gallo: musicista, musicologa, direttore artistico.

Cristiana Sparvoli: giornalista redattrice, autrice, conduttrice eventi culturali.

Paolo Steffan: musicista, compositore per film e televisione.

 

Soundrivemotion award 2016 con Sole Luna Doc Film Festival

SDE+SL 3

          Soundrivemotion Award – Treviso 2016.

Torna al Sole Luna Treviso Doc Film Festival il premio alla colonna sonora del documentario. Due posti per chi vuole autocandidarsi a far parte della giuria!

 

Promosso dalla casa di produzione audio Soundrivemotion, il premio Soundrivemotion vedrà la sua seconda edizione al Sole Luna Treviso Doc Film Festival 2016. Una giuria premierà la miglior colonna sonora dei lavori in concorso, con l’intento di valorizzare l’universo sonoro presente negli audiovisivi. Non si tratterà di un giudizio soggettivo sulla musica soltanto “più bella” ma sulla somma di una serie di parametri che prevede: Coerenza con l’argomento, capacità evocativa e infine “sound design” , inteso nelle varie azioni di utilizzo di ambientazione sonora che caratterizzano e trasmettono anch’esse emozioni ed informazioni.

“Stiamo componendo la giuria, composta come l’anno scorso da varie professionalità nel mondo della musica, del cinema e del giornalismo, che visionerà i lavori in concorso. Per questa edizione abbiamo deciso di riservare due posti alle autocandidature”, ha commentato Joe Schievano, compositore di musica e suoni per audiovisivi e fondatore di Soundrivemotion.

Se siete interessati a farne parte, potete scrivere a info@soundrivemotion.com indicando nell’oggetto: giuria soundrivemotion award 2016 e nel corpo della mail i vostri riferimenti con un breve testo che indichi il motivo della vostra candidatura (tipo la vostra formazione, passione, conoscenza, lavoro ecc.nell’ambito musicale, audiovisivo e/o di comunicazione).

SDE+SL 2

Nuova versione per la song di Lumberjack Kids PE 2016

Il brano originale della campagna Lumberjack kids è stato cantato in una nuova versione e con un nuovo testo per la nuova campagna primavera estate, nel nuovo spot creato da Heads Collective, pianificato nelle principali reti TV dedicate nazionali.

Particolarmente orecchiabile e dal motivo fresco e coinvolgente, il brano si presta particolarmente a interpretazioni e versioni alternative. Ecco le versioni dello spot da 30 e 15″

Odhecaton live: catturare la purezza del suono

Odhecaton

Odhecaton

Odhecaton live

Soundrivemotion ha la passione del suono. Oltre a creare musica e suoni originali si dedica a registrazioni particolari di eventi live, perchè questi possano essere poi riascoltati e trasmessi on e off line, con tutto il fascino del momento live.

 

Soundrivemotion ha curato la registrazione live di un concerto di Odhecaton presso la chiesa di San Francesco a Treviso. Organizzato da Fondazione Benetton Studi Ricerche, con la direzione artistica di Stefano Trevisi. L’ensamble vocale rappresenta ormai un riferimento nel panorama internazionale della musica antica.

soundrivemotion live recording

“Questo di Odhecaton è stato un concerto particolarmente interessante, per l’altissimo livello tecnico ed espressivo del coro, per la location suggestiva, ma anche molto rispondente in termini di acustica”.

live setting

live setting

Per la registrazione sono stati utilizzati microfoni Neumann, Akg e Behringer e schede audio Universal e M-Audio. Registrazione e mastering curati da Simone Chivilò e Joe Schievano by Soundrivemotion.

Il Jingle rende in notorietà e “memoria affettiva” del prodotto

Soundrivemotion Jingle music

Soundrivemotion Jingle music

Dai tempi di Carosello in cui erano la norma, ora sono le aziende e le produzioni più accorte a dettare questo trend: nel mare di pubblicità accompagnate da una colonna sonora preconfezionata, acquistata a catalogo simile a tantissime altre, il jingle emerge, si distingue e lavora, insieme alle immagini, alla notorietà e alla memorabilità del prodotto. Certo, le musiche da catalogo costano meno, ma non danno un contributo rilevante, perchè non vengono costruite sui tempi dell’immagine, non ne seguono i cambi di scena, i crescendo e i diminuendo, non enfatizzano il racconto delle immagini e quindi non sono memorabili. Ecco perchè chi decide di incidere nella memoria e nella scelta dei consumatori, sceglie tra il brano famosissimo, oppure sempre di più, il caro buon jingle. La voce ha un tratto fortemente distintivo e il testo permette di veicolare messaggi indelebili.

Possiamo dire che Il Jingle rende in notorietà e “memoria affettiva” del prodotto, molto più incisiva e duratura della memoria cognitiva, perchè legata alle emozioni.